LA PANARELLA DEL FAITO TORNA IN ESERCIZIO PER OFFRIRE AI TURISTI LA VISTA DI UN PANORAMA UNICO AL MONDO

Venerdì 14 maggio la “Panarella” del Faito riprende a salire da Castellammare di Stabia verso la cima dei monti lattari. A partire infatti dalle ore 10.00 riprenderanno le corse giornaliere che, tra mare e montagna, regalano un panorama mozzafiato unico al mondo. La giornata inaugurale, proseguirà alle 12 presso la stazione superiore, con la presentazione del progetto “Le Piazze del Faito” da parte del presidente di EAV, Umberto De Gregorio e del il Direttore Operativo Centrale, l’ingegner Pasquale Sposito.

Il progetto di valorizzazione e allestimento del piazzale antistante la stazione della storica funivia del Monte Faito, redatto da Od’A “Officine di Architettura”, vincitore del concorso di idee “fare piazza al Faito”, propone la riconversione di uno spazio, quello del Piazzale Funivia Superiore, tendente a costruire un sistema di piazze caratterizzate dalla presenza di elementi in grande scala – totem-arredo-land mark- raccolti sotto una grande pergola/copertura in grado di accogliere e proteggere i visitatori.

La Panarella ai suoi viaggiatori offre uno spettacolo davvero impareggiabile, toccando in pochi minuti, un altezza di 1092  metri, da cui poter dominare con lo sguardo l’intero golfo con le sue isole, Napoli ed il Vesuvio. Inaugurata per la prima volta nel 1952, ha subito diversi stop nel corso degli anni. La prima chiusura avvenne nel 1988, a cui fece seguito una riapertura nel 1990. Nel 2012 ancora una chiusura con riapertura quattro anni più tardi nel 2016. Da allora è stata utilizzata da migliaia di turisti entusiasti di poter godere dall’alto e in movimento un panorama ineguagliabile. Ed or,a con il completamento degli ultimi lavori effettuati, le sue corse possono riprendere in piena efficienza ed a pieno regime.

Rosario Naddeo

Lascia un commento