DRAGHI, SE NON ORA, QUANDO?

Ah Draghi! Draghi!,
già famoso, come uomo della grande finanza, scopre, ogni giorno di più, il suo talento verbale che gli consente di dire grandi cose , con poche, pochissime parole. Le parole che usa, sono
dure come pietre, e come pietre , fanno male quando colpiscono: “ Questo non è il momento di Prendere ma di Dare…” ;

Il Presidente del Consiglio Mario Draghi

Dove, Prendere , sta per “ Prendi e porta a casa ”; e Dare , sta per “ Spendi; non importa come, basta che spendi. Parole centrate, ispirate dal buon senso, prima di essere condivise dalla
destra o contestate dalla Sinistra .
Questo non è il momento!
Come non è il momento ? E se non ora, QUANDO?
Se, con l’espressione: questo non è il momento, Draghi intendeva dire che circola ancora il Virus che ha devastato il Paese, allora, i conti non tornano……
E non tornano, perché questo nostro Paese, che già so ff riva di mali antichi, ( disoccupazione, corruzione, disgregazione sociale, etc. etc ) ha visto aggravare ulteriormente gli squilibri e le
divisioni interne;
Quindi, sarebbe proprio questo, il momento di porvi rimedio. D’altronde, il Recovery fund, ci dovrebbe venire incontro, proprio per colmare divari antichi e costruire una società diversa, più giusta ed equilibrata . Sarebbe questo il momento, di fare ora, non dopo , quello che a Napoli si è sempre fatto, nei vicoli della vecchia città:
Un cestino calato da un balcone, con un cartello su cui è scritto:“ Chi può dia, Chi non ha, prenda !
Se, ora, in uscita dalla pandemia, si va ad attingere, laddove la ricchezza ha continuato a crescere, per destinarla ai ragazzi, inconsapevolmente caricati di debiti ,che pagheranno in futuro,
ebbene, proprio ora, non si fa, certo, cosa sbagliata.
Andrebbe fatto, ora, quello che chiede la sinistra ed in aggiunta, non in alternativa , andrebbe fatto anche quello che chiede la destra, e cioè la tassazione delle grandi multinazionali che “ più
guadagnano, meno pagano ”.
Se, ora, non si vogliono prelevare quote di ricchezza accumulata, perché il momento lo sconsiglia , a maggior ragione, non si può, ORA, eliminare il blocco dei licenziamenti , perché il momento lo sconsiglia; e lo sconsiglia per i lavoratori, esattamente come lo sconsiglia per le imprese. Ci pensi Presidente, con la stessa franchezza e durezza usata nell’ultima conferenza stampa, per bocciare la richiesta di tassare le grandi successioni, dica al Presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, che “ questo non è il momento di licenziare ; “ Questo è il momento “assumere ”.

Pino Campidoglio

Lascia un commento