RIPRENDONO LE VISITE GUIDATE AGLI SCAVI ARCHEOLOGICI DI FORCELLA NEL CUORE DI NAPOLI

Riapre l’area archeologica di Forcella, nel centro storico di Napoli. Si tratta di un’ area nel cuore della città incastrata tra vecchi edifici e la Chiesa di Santa Maria del Carmine ai Mannesi, che insisteva sopra una classica ed ampia costruzione termale di origine romana risalente al primo secolo dopo Cristo, estensione di una abitazione di un probabile personaggio facoltoso dell’epoca. Alla scoperta del sito archeologico si giunse per caso durante l’opera di rimozione delle macerie durante un bombardamento avvenuto nel 1943 nel corso della seconda guerra mondiale che distrusse la stessa chiesa anch’essa di origine romana. Dal 2014 l’intera area di interesse archeologico passò, tramite il polo museale della Campania, sotto la gestione del Ministero per i beni e le attività culturali e quindi, dal 2019, alla Direzione regionale musei.


Da oggi dunque i cittadini napoletani ed i turisti possono tornare ad ammirare la bellezza degli Scavi di Carminiello ai Mannesi con tre speciali tappe dell’ArcheoTour realizzate, tra giugno e luglio, dall’associazione Manallart in collaborazione con la onlus ‘L’Altra Napoli’. Un vero e proprio viaggio nel cuore del centro storico per conoscere monumenti e beni culturali di particolare interesse storico-artistico.
Le prossime visite guidate si terranno domani sabato 19 giugno e sabato 3 luglio 2021, con appuntamento alle ore 10 ai piedi del murales ‘Gennaro’ di Jorit in piazza Crocelle ai Mannesi e prendono il via proprio dagli scavi archeologici di via Carminiello ai Mannesi, proseguono nella chiesa di San Giorgio Maggiore – dove si ammira il dipinto “nascosto” dietro l’altare – e attraversano il quartiere Forcella.

L’ArcheoTour svela anche la chiesa della Compagnia della Disciplina della Santa Croce alla quale è stato restituito, proprio in questi giorni, un retablo di particolare bellezza. Inoltre, si potranno ammirare il famigerato Cippo a Forcella, la Torre della Sirena nel Teatro Trianon di piazza Calenda e la vicina Fontana della Scapigliata di fronte all’ospedale Ascalesi. Sono i monumenti e i beni storici che la prestigiosa guida Lonely Planet ha raccontato attraverso le bellissime immagini del progetto ‘48 ore’.
A guidare i turisti tra edifici antichi, affreschi, vicoli, scorsi e bontà di Forcella, con audioguida in diretta, sono i giovani professionisti della cultura di Manallart, associazione di promozione sociale che opera per valorizzare le bellezze dei quartieri Forcella e Maddalena di Napoli.

L’ArcheoTour si svolge in collaborazione con la onlus ‘L’Altra Napoli’ e con il sostegno della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il comune di Napoli che ha permesso la visita nell’area archeologica di Forcella. I turisti che partecipano alle iniziative di Manallart beneficiano di uno sconto presso diversi esercizi commerciali della rete A’ Forcella.
Il dettaglio delle iniziative, che si svolgono nel rispetto delle misure anti-covid, è disponibile sulla pagina Facebook (https://www.facebook.com/manallart) e sul profilo Instagram (https://www.instagram.com/manallart.napoli). Per info e prenotazioni (sempre obbligatorie): telefono e whatsapp 3333851932 oppure 3338877512, e-mail: manart.cultura@gmail.com.

Rosario Naddeo

Lascia un commento