GALLERIA DELLA VITTORIA CHIUSA DA MESI, LAVORI FERMI, DATA DI RIAPERTURA NON PERVENUTA. UNICA CERTEZZA IL PERENNE DISAGIO CHE GRAVA QUOTIDIANAMENTE SUI NAPOLETANI. SECCO INTERVENTO DEL PROFESSOR LAUDADIO

Galleria della Vittoria, chiusa da mesi e senza vedere ancora la luce della riapertura in fondo al tunnel. Un vero e proprio scandalo, ma soprattutto un perenne pesantissimo disagio per i napoletani che pagano l’inerzia e l’incompetenza di chi dovrebbe risolvere un problema di così vitale importanza per la città, considerato che si tratta della principale arteria di collegamento tra la parte orientale e quella occidentale di Napoli.

Il professor Felice Laudadio

Basta dunque con questo rimpallo di competenze tra enti, che si chiuda quanto prima la procedura di affidamento dei lavori, che si firmi questa convenzione tra RFI, Comune e Anas, o vogliamo attendere che scadano i tempi concessi dalla Procura per l’esecuzione dei lavori per poi ricominciare daccapo e allontanare ulteriormente i tempi della riapertura al traffico veicolare. Napoli non può attendere oltre.
Si tratta di metodo di gestione dei lavori pubblici e di sensibilità per le esigenze fondamentali dei cittadini. La galleria della Vittoria è emblematica di un modo distinto da inerzia da fuga dalla responsabilità, di incapacità da parte dei titolari del potere decisorio. La Procura ha dato dei termini, ma siamo ancora a zero e i napoletani continuano a soffrire. E’ un sistema amministrativo fallimentare che non può continuare a prosperare sulle spalle dei napoletani.

Prof. Luigi Laudadio della redazione dell’Avanti Napoli