E’ MORTA RAFFAELLA CARRA’ L’ INTRAMONTABILE CASCHETTO BIONDO, ICONA E REGINA DELLA TV ITALIANA, SPAGNOLA E SUD AMERICANA

E’ stata per oltre mezzo secolo regina incontrastata degli schermi televisivi , Raffaella Maria Roberta Pelloni, in arte Raffaella Carrà, il caschetto biondo della tv è morta all’età di 78 anni, era nata a Bologna il 18 giugno del 1943. E proprio in occasione del suo ultimo compleanno dal suo profilo twitter aveva ringraziato commossa le tantissime persone che le avevano fatto gli auguri. Tantissime le fortunate trasmissioni televisive che l’hanno vista protagonista la mattina, come il pomeriggio e la sera in tv, spesso a fianco di uomini come Sergio Iapino e Gianni Boncompagni, con i quali è stata anche legata sentimentalmente, da Canzonissima a Carramba che sorpresa. Il debutto avvenne nel 1961 con Lelio Luttazzi in Tempo di danza.

Nel 1970 la consacrazione con Canzonissima, poi nel 1984 la grande novità per la nostra televisione con Pronto Raffaella, quindi fu la volta del pomeriggio domenicale con Domenica in nell’86. L’anno seguente il passaggio a Canale 5, ma nel 1991 fece ritorno in RAI con un’altra fortunata trasmissione, Fantastico. Ma ormai la sua stella brillava anche all’estero, in sud America e in particolare in Spagna dove per quattro anni condusse Hola Raffaella. Nel 95 il ritorno in Italia con Carramba che sorpresa che negli anni divenne Carramba che fortuna. Nel 2001 condusse anche il Festival di San Remo e negli anni a seguire ancora programmi tv come Sogni, Forte forte forte, the Voice of Italy, fino al 2019 con A raccontare comincia tu. Ma Raffaella è stata anche una brava cantante con all’attivo almeno 30 brani di successo come Rumore, Tuca Tuca, A far l’amore comincia tu, Felicità tà tà, Caliente caliente, Fiesta, Pedro, Ballo ballo, Ma che musica maestro, Chissà se va, Innamorata, Tanti auguri, Forte forte forte.

Rosario Naddeo

Lascia un commento