EURO 2020 – AZZURRI A WEMBLEY PER RESTARCI. L’IMPERATIVO BATTERE LA SPAGNA PER CONQUISTARE LA FINALE.

Con la consueta tranquillità che ha tenuto per tutto l’europeo Roberto Mancini presenta la gara con gli spagnoli come una partita difficile così come è stato con il Belgio di Martinez, anche se si tratta di due formazioni che adattano un gioco diverso e hanno uomini con caratteristiche diverse. Ci sarà dunque da lottare, anche se in verità questa Spagna sta ritrovando ora fiducia e gioco dopo un girone e le due gare successive a scontro diretto, in particolare l’ultima con la Svizzera, dove ha dovuto soffrire per averla vinta e solo ai rigori.Ma mancini ha stima per quell’allenatore che dopo la breve esperienza alla Roma dovette lasciare la capitale e l’Italia, Luis Enrique ha potuto poi maturare e vincere nella sua patria per poi approdare alla nazionale. Quel che mancherà agli azzurri, e ancor più in caso di finale con l’Inghilterra, sarà la massiccia spinta del pubblico, tagliandi contingentati e le misure per la variante covid, tengono infatti lontani da Londra i tifosi che in altre occasioni sarebbero corsi a flotte dal nostro paese, dove tutto è pronto per vivere insieme nelle piazze, nei bar, nelle pizzerie, la partita davanti a tv e maxi schermi.

 

Riguardo all’undici che scenderà in campo, a scanso di sorprese dell’ultim’ora mancini schiererà Donnarumma, Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini ed Emerson Palmieri in difesa, a centrocampo Barella, Verratti e Jorginho, in attacco Chiesa, Insigne ed Immobile, che nonostante le difficoltà nutrite contro il Belgio e qualche critica, gode della stima e fiducia del tecnico, in ogni caso Belotti è sempre lì pronto a subentrare.
Vincendo con la Spagna l’Italia non solo tornerebbe a disputare una finale europea dopo nove anni da quella disputata è persa contro la Spagna del ciclo migliore di sempre, ma porterebbe a 33 la striscia di risultati utili consecutivi insidiando il record detenuto proprio dalle furie rosse, che dal 2007 al 2009 rimasero imbattute per 35 partite.

Sempre per la statistica, contro la Spagna, Leonardo Bonucci raggiungerà Gigi Buffon al primo posto per numero di presenze, diciassette, agli Europei, 107 in totale con la maglia azzurra, mentre Chiellini raggiungerà quota 110. Al duo difensivo bianconero toccherà annullare il compagno di squadra Alvaro Morata, che ha ritrovato serenità e fiducia, dopo un inizio di torneo in cui critica e tifosi spagnoli, lo avevano pesantemente contestato.

Rosario Naddeo

Lascia un commento