EURO 2020 – REGOLE FERREE PER I MILLE FORTUNATI TIFOSI CHE POTRANNO PARTIRE DALL’ ITALIA PER ASSISTERE A WEMBLEY ALLA FINALE CON L’INGHILTERRA

Una storica finale in uno stadio da sogno come Wembley in tantissimi avrebbero voluto viverla dal vivo, ma la pandemia obbliga a vederla da casa in tv o in locali e piazze, solo in mille fortunati infatti potranno partire dall’Italia alla volta di Londra, dove vigeranno regole severissime per l’accesso allo stadio, dove di certo non faranno mancare il sostegno alla nazionale azzurra le migliaia di nostri connazionali che risiedono e lavorano in Inghilterra.

In occasione dunque della finale di EURO 2020, prevista al Wembley Stadium domenica 11 giugno alle ore 21, la UEFA ha infatti concordato con le autorità britanniche la possibilità per un numero massimo di 1000 tifosi provenienti dall’Italia di recarsi a Londra per assistere alla sfida conclusiva del torneo. Queste le condizioni imposte attraverso le quali poter derogare le attuali disposizioni relative alla necessaria quarantena imposte dal Governo britannico per i viaggiatori provenienti dall’Italia. Nello specifico, i tifosi provenienti dall’Italia potranno rimanere nel territorio britannico per un massimo di 12 ore; dovranno raggiungere Londra rispettando il concetto di “bolla di sicurezza” tramite l’utilizzo esclusivo di voli charter e di trasporti dedicati dall’aeroporto di arrivo a Londra fino al Wembley Stadium e viceversa, che verranno organizzati direttamente dalla FIGC; al Wembley Stadium sarà dedicato loro uno specifico settore dell’impianto per garantire la bolla di sicurezza; compilare un formulario online (“Travel Locator Form”: https://www.gov.uk/provide-journey-contact-details-before-travel-uk) nelle 48 ore precedenti la partenza.

Inoltre, tutti i tifosi che viaggeranno alla volta di Londra dovranno esibire la prova di un test Covid PCR (tampone molecolare) con risultato negativo da effettuarsi tassativamente dopo le ore 15 del 9 luglio 2021 (requisito necessario per entrare in Gran Bretagna). Per consentire, inoltre, il rispetto delle attuali normative del Governo italiano in merito al rientro in Italia, si consiglia vivamente di effettuare tale tampone nella giornata di sabato 10 luglio. Infine, così come previsto dalle attuali normative e disposizioni del Governo italiano e del Ministero della Salute, al rientro in Italia tutti i tifosi dovranno effettuare obbligatoriamente 5 giorni di isolamento fiduciario presso la propria abitazione o dimora, nonché effettuare un ulteriore test molecolare o antigenico al termine dei cinque giorni di isolamento.

Rosario Naddeo

 

Lascia un commento