SETTEMBRE. SI TORNA A SCUOLA

Tutto pronto per il ritorno in aula di docenti ed alunni. La macchina sta carburando, ma a che punto siamo l’organizzazione delle strutture? Quali sono le aspettative per l’anno che si accinge ad iniziare? È ormai noto che il governo abbia disposto l’obbligo del green pass per docenti e personale scolastico. Gli studenti, invece, hanno assoluta libertà di scelta e sono comunque esenti dall’obbligo i minori di 12 anni per i quali, ad oggi, non esiste un vaccino approvato.

“L’unico modo che abbiamo per sconfiggere il covid19 è la vaccinazione – commenta l’assessore all’istruzione Lucia Fortini – La Regione Campania è la regione con la più alta percentuale di vaccinati tra il personale scolastico, docente e non docente, che ringrazio per l’esempio di responsabilità manifestato.  Oggi la sfida più importante è vaccinarsi tutti.”

Dagli ultimi dati, quasi il 55% dei ragazzi di età compresa tra i 12 e i 19 anni ha ricevuto almeno una dose. Insomma, a conti fatti, al rientro in classe una parte consistente di studenti non sarà ancora immunizzata.

Si riscontra maggior adesione alla campagna vaccinale per la fascia 16-19 anni rispetto a quella degli under 15. È dunque lecito aspettarsi qualche problema in più alle medie e nelle prime classi delle superiori, mentre alle elementari gli unici vaccinati saranno insegnanti e collaboratori scolastici.

Il ricorso alla DAD dovrebbe avvenire esclusivamente in casi di eccezionale e straordinaria necessità dovuta alla presenza di focolai o al rischio estremamente elevato di diffusione del virus SARS-CoV-2 o di sue varianti nella popolazione scolastica.

Nulla è certo, questo stato di costante incertezza non aiuta le famiglie a prendere decisioni a cuor leggero; il tema è delicato nonostante le rassicurazioni dei virologi.

“Comprendo il timore delle famiglie nel vaccinare i propri figli, ma è fondamentale credere e affidarsi alla scienza – continua l’assessore-  Oltre agli strumenti di protezione individuale che ognuno di noi sta adottando, la sola strategia vincente per uscire definitivamente da questo incubo è la vaccinazione.  Il 15 settembre le scuole riapriranno e, per tale data, dovremo avere la più alta percentuale di vaccinati anche tra i nostri studenti.  La Regione Campania ha predisposto test salivari gratuiti e su base volontaria per gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado. Saranno a disposizione camper vaccinali all’interno degli istituti scolastici per quelli delle scuole secondarie di secondo grado.” Un appello non di aiuto, quello dell’assessore, ma di collaborazione e solidarietà.

Saranno a disposizione, inoltre, camper vaccinali all’interno degli istituti scolastici per le scuole secondarie di secondo grado. Oltre ai camper medici all’esterno delle scuole campane, poi, continueranno anche gli Open Day periodici lanciati dalle Asl, mentre è sempre possibile vaccinarsi presso il proprio distretto sanitario di appartenenza. Nella campagna vaccinale continueranno ad essere coinvolti anche i medici di medicina generale e le farmacie.

Un lavoro senza fine, senza pause, volto alla rimessa in moto della normale quotidianità.

Giovanna Sannino

Lascia un commento