PRIMO CONSIGLIO COMUNALE PER LA CITTA’ DI NAPOLI

di Giovanna Sannino

 

Venerdì prossimo si terrà il primo consiglio comunale nominato a seguito delle elezioni del 4 ottobre scorso. La strada si presenta in salita ed intrisa di difficoltà.  Prima fra tutti è l’assenza di fondi.  Le casse sono totalmente vuote non essendoci la benché minima possibilità di spesa corrente.

Subito dopo il consiglio di insediamento, si dovrà approvare il cosiddetto “consolidato” per prendere atto della reale situazione economica dell’ente. Solo così la nuova amministrazione comunale potrà avviare i lavori che, per ora,  fervono nella direzione di organizzazione dei gruppi consiliari e sembra la cosa più difficile.

Ovviamente tutto questo non potrà mai essere un buon viatico per la risoluzione  degli enormi problemi e le intricate questioni che investono Napoli e la sua provincia,  cosa, invece, che potrebbe fare solo la politica. I nodi delle questioni economiche, sociali e politiche possono essere sciolti da questa. Purtroppo a guardare la geografia in consiglio comunale a Napoli non si sa quali siano le idee che sostengono gli uomini che sono arrivati nell’assise cittadina. Si potrà avere un chiarimento al momento della costituzione dei gruppi consiliari.  Fervono i preparativi.

Lascia un commento