CIRCOLI DELL’AVANTI!: IL MEZZOGIORNO AVAMPOSTO DELL’ITALIA NEL MEDITERRANEO

A cura della Redazione

CIRCOLI DELL'AVANTI! IL MEZZOGIORNO AVAMPOSTO DELL'ITALIA NEL MEDITERRANEO 1

Il coordinamento regionale dei circoli dell’Avanti!: il Mezzogiorno avamposto dell’ Italia nel mediterraneo

Si e’ svolto oggi 27 novembre il coordinamento regionale dei circoli dell’ Avanti!.

Il coordinamento, nel valutare la situazione politica, ha deciso di rafforzare ulteriormente l’ iniziativa comune con Mezzogiorno Federato e Associazione cittadino sudd per un mezzogiorno avamposto dell’ Italia nel Mediterraneo.

Il coordinamento regionale ha inoltre deciso di convocare una Conferenza programmatica a gennaio invitando a partecipare tutte le forze dell’ area riformista, dal Pd ad Azione, Italia viva, Psi,+ Europa, ambientalisti e popolari.

Inoltre ,in preparazione della prossima Assemblea Nazionale dei circoli dell’Avanti!, con Claudio Martelli, il coordinamento regionale è impegnato a contribuire alla definizione del “manifesto dei principi” per un movimento che si ispiri ai valori del socialismo liberale e della socialdemocrazia europea , nella prospettiva di una più ampia area riformista che comprenda liberali e popolari.
Massimo impegno sarà dedicato alla prossima elezione del Consiglio della città metropolitana con una lista e candidati espressione del movimento dei circoli dell’Avanti!.

Il Coordinamento ha inoltre registrato positivamente la forte crescita sul territorio regionale dei circoli dell’Avanti!, con nuove adesioni a Salerno, Caserta e Napoli.

Il Coordinamento ha pertanto nominato Giuseppe Golino, consigliere comunale di Marcianise, quale coordinatore provinciale di Caserta, e Conantonio D’Elia, consigliere comunale di Teggiano, coordinatore provinciale di Salerno, integrandoli nell’ ufficio di presidenza regionale insieme ad Angela Palma Esposito e Alessandro Tronco, per Caserta, Ciro Riccardi del circolo di S. Giovanni e Vincenzo Formisano del circolo di Barra, per Napoli.

Il coordinamento ha inoltre approvato ,su proposta e illustrazione di Nello Savarese, il progetto per la realizzazione della “scuola mediterranea di scienze della politica nell’ era della transizione digitale ed ecologica”, rivolto in particolare ai giovani.

Sono intervenuti nella discussione Felice Iossa, Roberto De Masi, Salvatore Sannino, Felice Laudadio, Giovanni Russo, Pasquale Sannino, Giuseppe Golino e Conantonio D’Elia.

 

Lascia un commento