UN’INTERVISTA,NON UN AGGUATO. 10 DOMANDE AL VICESINDACO DI POMIGILANO D’ARCO!

di  Felice Massimo De Falco

 

 

 

Le dieci domande inevase ad Eduardo Riccio

Ho chiesto con sufficiente insistenza al segretario del Pd e vicesindaco di Pomigliano di porgli alcune domande per il Il Il Pezzo Impertinente. Gli ho scritto su whatsapp fornendogli prima le domande, l’ho chiamato al cellulare, glielo ho fatto dire da suoi colleghi di maggioranza, ho cercato altre vie di intercessione, ma nulla.

Sembra che l’avv. Riccio si sia dileguato nel silenzio. Non un Sì, un No, un Ni. Capisco il momento e il suo low profile ma non mi pare di aver formulato domande scomode. Manco Sgarbi, Salvini e Renzi mi hanno fatto “spantecare” così.

Allora scrivo qui le domande che volevo fargli nella speranza che risponda.

1- Come va il rapporto con i grillini? Qualche scettico dice che i rapporti non sono più idilliaci come una volta. Cosa risponde

2- I grillini sono in caduta libera a livello nazionale, Del Mastro è sotto i riflettori negativi dell’opinione pubblica e delle opposizioni, qual è la posizione del Pd rispetto a questa scia di critiche

3- I riformisti, ma non solo, le chiedono “un sussulto”. Affermano che è silente davanti alle questioni centrali della città. Lei si sente subalterno ai grillini?

4- Come immagina Pomigliano fra 20 anni?

5- La pandemia ha alimentato il malessere sociale, ha smontato certezze sopratutto lavorative, vedi la Leonardo. Come si rimette in piedi in paese?

6- Quella dell’anno scorso è stata una vittoria o la raccolta degli errori degli avversari?

7- È opinione diffusa che lei abbia aspirazioni da sindaco. Le piacerebbe?

8- Quanto durerà questa corrispondenza spuria con i grillini

9- Lei ha fatto l’amministratore anche con Michele Caiazzo. Che differenza c’è con Del Mastro?

10- Come giudica le parole velenose del sindaco di Giugliano e come ha gestito la vicenda Del Mastro?

Nella speranza che abbia un sussulto e mi risponda. Non è un agguato, solo un’intervista

Ciao Eduardo Riccio, ti aspetto

Lascia un commento