INTERVISTA A MARCELLO LALA (ITALIA VIVA NAPOLI): “APERTI A TUTTI I RIFORMISTI”

di  Felice Massimo De Falco

Intervista a Marcello Lala (Italia Viva Napoli): “Aperti a tutti i riformisti”

Marcello Lala, ex giovanissimo consigliere comunale di Napoli del Psi. 49 anni, avvocato,giornalista pubblicista, da quest’anno portavoce regionale di Italia Viva

DOMANDE

1 Vi danno al 2% per cento ma siete sempre primi protagonisti degli speciali eventi del Paese. Sono fessi gli altri o siete bravi voi ?
2 Italia Viva non ha ancora una collocazione stabile “tradizionale”. Sta con chi vince. Prima o poi la troverà?
3 Italia Viva Napoli ha riportato un buon risultato alle scorse amministrative. Cosa avete chiesto a Manfredi?
4 Come si “ribalta” Napoli?
5 Perché lei storico socialista ha scelto gli eredi della Margherita?
6 Italia Viva perchè dice si voterà nel 2022? Vuole Draghi al Colle?

RISPOSTE

1 No si tratta di essere fessi o bravi ma competenti ed in grado di interpretare le esigenze del paese, noi siamo quelli che queste esigenze le abbiamo capite ed agiamo di conseguenza

2 Italia viva non sta con chi vince ma sta ancora una volta con chi ha un idea un progetto e sicuramente non sta con populisti e sovranisti. la collocazione è chiara è una forza di ispirazione riformista popolare e socialista

3 a Manfredi non abbiamo chiesto nulla se non di risollevare le sorti di una città affossato dalla demagogia di De magistriis e pare che i segnali siano davvero incoraggianti con l arrivo di nuove risorse per la città

4 Napoli non si ribalta, Napoli si rilancia ma necessita dell’ aiuto di tutte le parti sane della città ed a volte questo non sempre accade

5 Italia Viva non è un partito di ex Dc ma un partito che raccoglie varie anime che hanno un comune denominatore: il riformismo ed un leader sveglio intelligente e preparato che guarda al futuro Matteo Renzi

6 Draghi è sicuramente la candidatura autorevole per antonomasia ma Draghi deve portare avanti il percorso avviato di risanamento e ripartenza e di riforme di cui il paese ha bisogno.

 

Lascia un commento