QUALE ITALIA : MARTELLI , IOSSA G. RUSSO OSPITI DEL TALK DI FELICE ROMANO di Felice Romano

di Felice Massimo  De Falco

Con un lucido e “acciaccato” Claudio Martelli, direttore de l’Avanti!, collegato dall’ospedale per problemi ortopedici, l’ex on. Felice Iossa e il consigliere comunale Prof. Giovanni Russo, va in scena una grande puntata dal punto di vista dei contenuti nel talk social condotto dal mattatore Felice Romano.
Una serata all’insegna di temi nazionali e locali, argomentati con l’intelligenza e l’arguzia tipica dei riformisti. Tanti i punti trattati a partire dalla rielezione del Presidente Mattarella al ruolo dei partiti sempre meno incisivi, lo strapotere della magistratura, passando per la politica internazionale a quella locale. Con un ragionatore come Martelli, le scorribande intellettuali sono infinite. Non mancano parole amare per la Meloni, “coerente, ma deve parlare senza mordere” e per Salvini “che dopo aver raggiunto il 34% non ne ha azzeccata una”. Poi passa al mantra del socialismo: “Sosteniamo l’idea del presidenzialismo, eleggere contemporaneamente il Capo dello Stato e il Capo del governo, così come avviene nei paesi più avanzati democraticamente”. Poi aggiunge: “Abbiamo bisogno di una nuova stagione de l’Avanti, sono stati due anni duri ma che hanno dato risultati, ci siamo consolidati, e l’obiettivo é di riportare questo strumento ai tempi d’oro.”
Poi é la volta di Felice Iossa al quale viene chiesto qual è la differenza tra destra e sinistra: “Esiste una forte differenza, la globalizzazione – dice – ha cancellato il ceto medio, sono aumentate le povertà, quindi c’é bisogno di una cultura politica a livello mondiale per affrontare queste difficoltà. La sinistra pensa a portare avanti chi é indietro, la destra pensa al profitto per il profitto”, aggiunge. Sulla stessa linea d’onda Giovanni Russo: “La destra locale si é diluita, prevalgono i personalismi, la sinistra é quell’aggregatore che cerca di portare avanti la difesa dei più umili. Ma come trova Pomigliano?, domanda Romano a Iossa: “Negli ultimi anni ho trovato una città bella, profondamente trasformata; negli ultimi tempi le cose stanno peggiorando non solo per la manutenzione del quotidiano, ma trovo intollerabile chi sporca Pomigliano con la parola camorra, senza indicare mai chi é che ha rapporti col malaffare. É inaudito – aggiunge- che un comandante dei vigili parli a nome del sindaco. Qui é tutto bloccato, edilizia bloccata, fabbriche ferme, abbiamo uno specchio sociale che si é frantumato. Io spero – conclude- che le forze politiche di opposizione creino un’alternativa democratica, che disegni un nuovo orizzonte che possa collocare Pomigliano nell’area metropolitana e magari guardare verso l’Adriatico per gli scambi commerciali. Spero che l’attuale amministrazione sappia attirare investimenti col PNRR.” Poi l’attenzione si sposta sull’ opposizione politica dove “ci sono le energie per poter organizzare un’alternativa, fra questi Giovanni Russo, “ma tanti altri”. “Deve tornare a politica”, tuona Iossa, “la gente si é stancata; per far tornare la politica, deve tornare l’idea: i giovani devono tornare a sognare, gli anziani si devono sentire sicuri, le donne devono essere protagoniste. Ci vuole un progetto che possa volare alto dove tornano i valori come l’amicizia, la solidarietà, la fraternità; Pomigliano deve assistere a tutto questo e c’é un gruppo dirigente capace di farlo”. Poi un accenno al futuro: “La partita del prossimo sindaco si giocherà con le primarie, é la città che deve scegliere.” E non elemosina parole anche per il Pd: “Mi auguro che possa avere un sussulto, si ricordi che é un partito di sinistra. Questo appiattimento del Pd sui 5 stelle non lo porta da nessuna parte – conclude. Com’é possibile che un vicesindaco (Eduardo Riccio) stia zitto sulla vicenda Carpino a Marigliano, non dice niente sulle uscite del comandate dei vigili. É possibile che la città non dice niente davanti a questo immobilismo?”

L’intera puntata é visionabile su questo indirizzohttps://www.facebook.com/groups/268200316608682/permalink/4765077260254276/

Potete trovare l intera puntata anche su you tube al canale Piquadroweb.tvhttps://www.youtube.com/watch?v=LThaw8GHh3I

Lascia un commento