PER UN’ITALIA MODERNA, EFFICIENTE E SOLIDALE

A cura di Felice Iossa

In questo difficile momento per il Paese il compito della politica, è quello di sostenere Draghi, al di la dell’ atteggiamento del movimento 5 Stelle.

Per affrontare i tanti problemi irrisolti, aggravatisi con la pandemia e la guerra in Ucraina, c’è bisogno di stabilità politica e governabilità. Bisogna cambiare l’ Italia renderla sempre più europea , costruire una piattaforma logistica nel Mediterraneo, varare una legge elettorale proporzionale, che riavvicini i cittadini alla politica, sburocratizzare il Paese, riformare il sistema lavoro, affrontare con determinazione la questione ambientale, contribuire a completare le istituzioni europee, in modo da poter contare di più nel nuovo equilibrio geopolitico che si va a delineare.

L’Italia deve diventare un Paese più moderno , più efficiente e solidale , più sicuro e vivibile. E’ necessario rimettere al centro dell’ elaborazione programmatica i giovani , farli, di nuovo, sorridere e sognare.

Bisogna attuare una politica sociale , per scongiurare che , nel prossimo autunno, i troppi lavoratori a cassaintegrazione e in mobilità creino forti tensioni , tali da mettere in pericolo la stessa democrazia, sostenere la famiglia e, in particolare , le giovani coppie , perché  possano, con serenità , contribuire alla crescita demografica.

Per raggiungere questi obiettivi c’è bisogno di competenza, di serietà e di amore verso l’ Italia, e non certo di politici che pensano ai propri interessi , agitando continuamente lo spettro della crisi di governo.