IL RUOLO DELLE AREE INTERNE E DEI PICCOLI COMUNI PER ACCOGLIERE ED OSPITARE I RIFUGIATI UCRAINI

a cura di Antonio Bossone Un fiume ininterrotto di persone: vecchi, donne, uomini e donne giovani non combattenti e bambini e bambine stanno arrivando in Europa occidentale dall’Ucraina aggredita dalla Russia di Putin e dalla Bielorussia di Lucaschenko. In dieci giorni sono uscite con mezzi di fortuna e a piedi oltre 1,5 milioni di persone dirigendosi verso Polonia, Ungheria, Repubblica Slovacca, Romania e Moldava. Si sa come la tragedia della guerra è iniziata, ma nessuno sa come finirà.  Già di tali profughi, oltre 10.000 in 5 giorni, sono arrivati a Milano, Bologna, Roma e Napoli. Essi saranno ospitati in alberghi (altro…)