LA CRISI DELLA PASSIONE CIVILE E LA MISTICA DEL CENTRO

    di  Felice Massimo De Falco “Finale di partito” è il titolo eloquente di un saggio del sociologo Marco Revelli, uscito qualche anno addietro, che forse più sintetizza la crisi dei tradizionali partiti a favore di un qualunquismo sparso che non ha colori, segue l’humus del momento e si distanzia dalle classiche collocazioni. Quando uscì il libro, eravamo nel boom del grillismo che riusciva a rastrellare questi “voti apolidi” e trasformarli in consenso elettorale. Poi, una volta al governo, si sono rivelati perniciosi rappresentanti istituzionali e il governo del reale li ha fatti fare retroguardia su tutti i temi (altro…)

E’ L’ORA DELLA SVOLTA PER IL GOVERNO DELLA CITTA’

    di  giovanni esposito   Dopo la fine della campagna elettorale con l’ elezione dei sindaci nelle principali città italiane e l’ insediamento delle giunte e dei consigli comunali, si passa alla fase di governo di ogni singola città. La parentesi amministrativa cede il posto ad un confronto politico a livello nazionale: sono iniziate le grandi “manovre” per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica. Noi del movimento “Amici dell’Avanti” ci stiamo preparando per la prossima assemblea nazionale e da tempo sollecitiamo con forza di dar vita ad un partito che possa rappresentare le esperienze di riformismo socialdemocratico, liberale e (altro…)

POMIGLIANO: IL PAESE DI DI MAIO

    di Peppe Iengo     La politica è da sempre confronto di idee, per arrivare alla penetrazione ed alla risoluzione dei problemi di una comunita’. È anche coerenza, a difesa delle stesse, dei prorpi principi e convincimenti – ma e’ anche e soprattutto il #coraggio nel mantenere la barra dritta per una libera scelta a difesa della propia dignita’. Allora faccio molta fatica a capire chi per decenni ha coltivato l’odio , i pregiudizi, fakenews con le quali si manganellava la democrazia, demolivano partiti minandone la credibilita’ compromettendone la loro funzione sociale. È difficile credere che di colpo (altro…)

PD: RITORNO AL PASSATO

    di Peppe Iengo   L’ex premier Conte dice no  al confronto con Renzi ma gli formula 13 domande. Prendo atto che fare interviste senza contradditorio e’ facile. Con una portaerei mediatica alle spalle  che cura i suoi interessi basta e avanza per supportare l’opera di denenigrazione in atto. No caro Conte , cosi ci riesce il giornalaio, la massaia e persino lei come avvocato del popolo. Come nel libro di Orwell “la fattoria degli animali” , registro , leggendo tra le righe di addetti “clarinetti” alla carta stampata del Pd , come era immaginabile la quasi totalita” dei (altro…)

IL PRESIDENTE CHE VORREI

    di Pino Campidoglio   Mi piacerebbe che il nuovo Presidente della Repubblica fosse, una PERSONA PERBENE. Non vorrei, nascondermi, per sette anni, agli occhi del mondo, solo per essere cittadino di un Paese che ha per Presidente, un personaggio con vecchi conti aperti con la Giustizia.   Io, come altri, pensavo che, per diventare Presidente della Repubblica, fosse necessario dimostrare di essere persona proba, al di sopra di ogni sospetto, dotata di qualità morali e professionali di alto profilo. Invece, a quanto pare, le cose non stanno proprio così! La Costituzione, sull’argomento (Art.48), dice poco o niente: “Può (altro…)

FORNERO, MA NON DOVEVAMO VEDERCI PIÙ ?

    Felice Massimo de Falco     Stranezze della politica. Governo Monti: Elsa Fornero, ministro del Lavoro, annunciava con aria provata una riforma lacrime e sangue per i pensionati, si elimina la pensione di anzianità , ci si dimentica degli esodati. Sulla figura della Fornero, la Lega e i 5 stelle, all’opposizione, costruirono buona parte del loro bottino elettorale: “Mai più Fornero!”. Sit-in sotto casa della Fornero, con tanto di felpa. Governo Conte gialloblù: la legge Fornero viene abolita, s’introduce quota 100, si sommano gli anni di contributi versati all’età anagrafica, si favorisce il pensionamento anticipato. Assenso silenzioso dei (altro…)

EUTANASIA, LA VITA APPARTIENE A NOI

    di Felice Massimo De Falco   La vita ha senso quando è vivibile. Purtroppo per tante persone non è così le quali chiedono una vita “alternativa”, la morte, come un atto liberatorio dal dolore. É arrivato il tempo in cui anche la Chiesa faccia una riflessione teologica sulla sofferenza irreversibile dei malati e dia il suo contributo fattivo per una legge sul fine vita. Non siamo tanti Gesù inchiodati frustrati, costretti a portare la croce ed essere inchiodati ad essa, per poi risorgere. Nè tantomeno possiamo abbracciarci ai miracoli che compiva il Nazareno. Credenti e atei devoti sono (altro…)

POMIGLIANO E PISTA CICLABILE : SIGNORA ANZIANA CADE IN UNA BUCA; SOCCORSA DAGLI AUTOMOBILISTI

    di  felice romano     “Scusate giuvino’ non dovevo passare di qua, grazie mille“. “Signora ma cosa dite , tranquilla … era questa buca che non dovreva esserci “. Pomigliano d’arco, anno 2021, giorno 13 del mese di novembre, ore 11 di mattina ; pista ciclabile via nazionale delle pugile, si sfiora il dramma ! La scena che un Automobilista si è trovato davanti è paradossale . Dall’ auto vede una vecchietta rivolta con la sua sedie a rotelle infossata con una ruota in una buca della pista ciclabile e con le mani per terra per cercare di non (altro…)

LE DENUNCE FANNO EFFETTO: I ROM HANNO SBARACCATO

    di Giuseppe Golino   “I rom che si erano insediati in località Carbone/Santa Venere a Marcianise, nei pressi dei depuratori, hanno sbaraccato”. Ad annunciarlo è stato il consigliere comunale Giuseppe Golino che, lo scorso mese di ottobre, aveva scoperto il campo rom inviando prontamente la segnalazione alla polizia municipale, alla Compagnia dei Carabinieri, alla stazione Carabinieri Forestali di Marcianise, al Commissariato di Polizia di Stato e alla Compagnia della Guardia di Finanza. Si tratta di un risultato importante, raggiunto grazie alle numerose denunce pervenute alle forze dell’ordine da parte dei cittadini che hanno fin da subito raccolto l’invito (altro…)

DI MAIO A POMIGLIANO PRESENTA IL SUO LIBRO: MA LO SHOW CHE VIENE RACCONTATO HA ALTRE VERITA’

    di FELICE ROMANO     L’ imperatore di Pomigliano scende nella sua città per la presentazione del suo libro e sceglie come palcoscenico non una libreria, ma un teatro. Del resto cio’ che e’ andato in scena ieri sera al Teatro Gloria di  Pomigliano d’arco e’ stato un vero e prorpio show,  preparato fin nei piccoli particolari. Dalla scelta della location, ai commensali al tavolo della commedia, agli spettatori che sono stati selezionati da una lista appositamente approvata dove non si e’ avuto neanche il garbo istituzionale di invitare tutti i membri del consiglio comunale della città con (altro…)