IL GOVERNO CONTE VOLEVA ELIMINARE LA DISOCCUPAZIONE ANCHE CON L’ INTRODUZIONE DEI NAVIGATOR, CHE ORA A LORO VOLTA RISCHIANO DI ANDARE AD INGROSSARE LE FILA DI PRECARI E DISOCCUPATI. I SINDACATI SI SCHIERANO AL LORO FIANCO

Dovevano aiutare i disoccupati a reinserirsi nel mondo del lavoro, facendo da tramite con le aziende, ma ora i navigator stessi voluti dai 5stelle e dal primo governo Conte, rischiano di diventare un problema irrisolto, i loro contratti sono scaduti in primavera, ma sono stati congelati per la pandemia, con proroga sino a dicembre. Al pari dei navigator rimane un problema irrisolto  quello degli istessi centri per l’impiego dove queste nuove figure dovevano operare. Ora l’ennesimo governo, quello di Draghi, dovrà cimentarsi e cercare di risolvere un problema non da poco, dove i tanti esecutivi che lo hanno preceduto hanno (altro…)

OGGI CON I LAVORATORI DEL PUBBLICO IMPIEGO SI E’ SVOLTA L’ULTIMA GIORNATA DI MOBILITAZIONE DEI SINDACATI “BASTA MORTI SUL LAVORO”. PER IL SEGRETARIO GENERALE REGIONALE DELLA UIL SGAMBATI, SICUREZZA E BLOCCO DEI LICENZIAMENTI. SONO LE DUE PRIORITA’

Si è conclusa questa mattina la settimana di mobilitazioni “Basta morti sul lavoro” voluta da CGIL CISL UIL su tutto il territorio nazionale, sul tema della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro. L’ultima manifestazione a Napoli  si è svolta, ancora una volta in piazza del Plebiscito, dove pochi giorni fa si era tenuta anche quella dei lavoratori edili. Stavolta, nei pressi della Prefettura, vi è stato il presidio delle tante categorie del pubblico impiego di CGIL CISL UIL. “Battersi per la sicurezza vuol dire non solo rispettare le regole, prevedere più controlli sui luoghi di lavoro – ha (altro…)