L’11 MAGGIO DI 61 ANNI FA LA CATTURA DA PARTE DEGLI ISRAELIANI DEL CRIMINALE NAZISTA ADOLF EICHMANN

L’11 maggio del 1960 il Mossad rapì il Nazista Adolf Eichmann, considerato uno dei responsabili dello sterminio degli ebrei. Terminata la Guerra Mondiale sfuggì al processo di Norimberga, riparando, con documenti italiani falsi, in Argentina con il nome di Riccardo Klement. Adolf Eichmann A Buenos Aires il figlio frequentava una ragazza tedesca, a cui si era presentato col suo vero cognome e con la quale si lasciò ad affermazioni sul mancato genocidio. Nessuno dei due ragazzi conosceva a fondo la storia delle rispettive famiglie. Il padre della ragazza, Lothar Hermann, ebreo sfuggito all’olocausto ma rimasto cieco per le percosse, quando (altro…)