IL PROCESSO AMBIENTE SVENDUTO SULL’EX ILVA DI TARANTO, NON FA CHE RIPROPORRE LA STESSA DOMANDA C’E’ UN FUTURO E QUALE PER L’EX ITALSIDER. LO ABBIAMO CHIESTO AL SEGRETARIO GENERALE DELLA UILM-UIL ROCCO PALOMBELLA

di Rosario Naddeo La sentenza della Corte d’Assise di Taranto al processo “Ambiente svenduto”, che ha visto tra gli altri, le condanne a 22 e 20 anni per gli ex patron dell’ex ILVA, Fabio e Nicola Riva ed a tre anni e mezzo per l’ex presidente della Regione Puglia Nichi Ventola, oltre a disporre la confisca degli impianti dell’area a caldo, su cui a breve si pronuncerà il Consiglio di Stato, non fa altro, che riproporre la domanda che ormai da decenni ci poniamo: c’è un futuro per la più grande acciaieria d’Europa? E se la risposta è si, come (altro…)