DIBATTITO ONLINE DELL’AVANTI NAPOLI SULLE ELEZIONI A NAPOLI. VOCE UNANIME DEI RIFORMISTI: PRIMARIE. IPOTESI CHE IL VICEPRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE FULVIO BONAVITACOLA NON ESCLUDE

di Rosario Naddeo “Verso le elezioni amministrative” intorno a questo tema nell’ambito de “I dibattiti dell’Avanti!” si sono confrontati online, il presidente dell’Associazione amici dell’Avanti Napoli Felice Iossa, il parlamentare di Italia Viva Gennaro Migliore, il vicepresidente della Giunta regionale della Campania Fulvio Bonavitacola ed il consigliere regionale della Campania del gruppo Più Europa, Liberaldemocratici-Moderati, Europa verde Fulvio Frezza. Nel corso del dibattito presieduto da Roberto De Masi e moderato da Salvatore Sannino e Marcello Lala, è emersa in primo luogo l’esigenza comune di uscire quanto prima da questa impasse intorno alle scelte programmatiche e strategiche per il futuro di (altro…)

ELEZIONI NAPOLI – VINCENZO DE LUCA DICE NO A SCELTE DI POLITICA DA ANNI 80 CON SPARTIZIONI DECISE A TAVOLINO E NON ESCLUDE IL RICORSO ALLE PRIMARIE

Il Presidente della Regione Campania esce allo scoperto e si muove in maniera discordante con i vertici del partito romano che mentre su Roma, Torino e Bologna, dividono le loro strade dal Movimento Cinquestelle e danno il via alle primarie, nel capoluogo campano vorrebbero mantenere l’intesa che potrebbe vedere quale candidato a sindaco il Presidente della Camera Roberto Fico. di Rosario Naddeo Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca intervistato da Lucia Annunziata a “Mezz’ora in più” di RAI3. Dinnanzi a fughe in avanti dei massimi esponenti del partito democratico partenopeo in merito alla scelta del prossimo candidato a (altro…)

ELEZIONI NAPOLI – IOSSA “AUSPICO SCELTE CONDIVISE. IN CASO CONTRARIO LA VIA MAESTRA RESTA QUELLA DELLE PRIMARIE”

In relazione alla posizione assunta in un documento dalle forze dell’area riformista e liberaldemocratica, “in merito alla volontà di partecipare, unitariamente al partito Democratico e alle altre forze civiche e disponibili, ad una larga alleanza democratica che si candidi alla guida della città di Napoli, costruendo un forte rapporto di collaborazione con il Governo regionale”, interviene il Presidente dell’Associazione Amici dell’Avanti Napoli, Felice Iossa, che pur condividendo questa linea di principio e non intendendo assumere alcun atteggiamento polemico rispetto a quanto scritto nel documento, ribadisce coerentemente la personale posizione, assunta sin dalle prime battute del confronto politico con le altre (altro…)

ELEZIONI NAPOLI – IN UN DOCUMENTO LA POSIZIONE DELLE FORZE DELL’AREA RIFORMISTA E LIBERALDEMOCRATICA

Dichiarazione congiunta delle forze politiche e civiche Nell’ambito delle riunioni periodiche delle forze politiche e civiche a sostegno del governo regionale, si è tenuto un incontro per le prossime elezioni al Comune di Napoli. I rappresentanti presenti hanno confermato la volontà di partecipare, unitariamente al Partito democratico ed alle altre forze politiche e civiche disponibili, ad una larga alleanza democratica che si candidi alla guida della città di Napoli, costruendo un forte rapporto di collaborazione con il governo regionale . Questa alleanza dovrà rappresentare una svolta nei confronti dell’esperienza dell’attuale amministrazione e della falsa opposizione di destra , sempre pronta (altro…)

ELEZIONI COMUNE DI NAPOLI: LE TRE CONDIZIONI DEL POLO RIFORMISTA E LIBERALDEMOCRATICO AL PD

Continua il confronto all’interno delle forze della coalizione di  centrosinistra in vista delle elezioni del prossimo settembre-ottobre che daranno a Napoli il nuovo sindaco e rinnoveranno le fila del Consiglio comunale. L’area riformista e liberaldemocratica partenopea si è infatti riunita quest’oggi per analizzare e discutere le proposte avanzate dal segretario del PD Marco Sarracino . In un documento firmato da Felice Iossa, Amici dell’Avanti, Graziella Pagano, Italia Viva, Fulvio Frezza, Più Europa, Giuseppe Barra, Noi Campani, Giuseppe Sommese, Liberaldemocratici e Marcello Lala, Riformismo Oggi, sono state poste tre condizioni  essenziali per giungere ad un patto,  che possa dar vita ad (altro…)