LA SCISSIONE DEL M5S IMPONE UNA SERIA RIFLESSIONE

a cura di Giovanni Esposito Con la scissione del movimento 5s si chiude definitivamente una stagione politica fatti di vaff.. , di populismo e facili promesse. Lo smottamento politico che ne è seguito impone a tutti gli italiani, politici ma soprattutto ai cittadini, una seria riflessione. Da tempo i circoli dell’Avanti! Propongono un rilancio della politica attraverso una Costituente Riformista e Democratica, per superare il bipolarismo,capace di riunire tutte le forze di ispirazione cattolica, liberale, socialista, riformista, impegnate a consolidare l’unità nazionale, superando definitivamente gli squilibri territoriali, economici e culturali che continuano a dividere il Paese. Oggi la nostra proposta (altro…)

M5S CADUTA SENZA FINE

di  Salvatore Sannino Una sconfitta cocente in tribunale, per Giuseppe Conte, potrebbe complicare ulteriormente la situazione già difficile nel Movimento 5 stelle. Da Napoli sono arrivate altre grane: il Tribunale del capoluogo campano ha sospeso le due delibere con cui, lo scorso agosto, il M5S ha modificato il suo statuto e incoronato Giuseppe Conte come presidente dei pentastellati. I provvedimenti (che risalgono rispettivamente al 3 e al 5 agosto 2021) sono stati sospesi in via cautelare per la sussistenza di «gravi vizi nel processo decisionale», in primis l’esclusione dalla votazione di oltre un terzo degli iscritti e il conseguente mancato raggiungimento del quorum, (altro…)
Fuoco su M5S

FUOCO SU M5S

di  Salvatore Sannino Se ancora non volano gli stracci, poco ci manca. Di certo (più che altrove) la partita del Quirinale, per come è andata e per come è finita, ha innescato la miccia dentro i 5Stelle. Dove e quando deflagrerà non è ancora dato sapere, ma certo l’innesco è stato messo. Il chiarimento che evoca Luigi Di Maio ha il sapore del regolamento dei conti. E Conte non pare per ora sottrarsi. Insomma, a Luigi Di Maio serve un chiarimento nel M5S? “Se Di Maio parla di fallimento e ha delle posizioni le illustrerà perché lui era in cabina (altro…)

CADE ANCHE L’ULTIMO MATTINO DEL M5S

Anche l’ultimo mattone è caduto nel M5S. I pentastellati si sono resi conto che, guarda caso, per fare politica, per avere un movimento organizzato, occorre avere dei fondi! Tutta la ridda di dichiarazioni fatta al momento delle elezioni, circa il finanziamento della politica che era qualcosa di vergognoso, oggi viene smentito e, udite udite, lo stesso ex Presidente del Consiglio dice che non bisogna essere ipocriti: “…la politica costa!…” Fa sempre piacere se qualcuno ritorna sui propri passi ed ammetta di avere avuto torto. Noi lo sapevamo già, perché da operatori della politica, sappiamo bene che, a tutti i livelli, (altro…)

M5S AL TRAVAGLIO CON LA RAI

Continua il travaglio del M5S sulle nomine rai. Conte, leader del movimento, vede fiancata ogni sua proposta. L’ex Presidente RAI, Monica Maggioni, andrà a dirigere il tg1, prima volta per una donna, mentre Gennaro Sangiuliano resta al tg2, come pure Alessandro Casarin, alla testata regionale. Simona Sala, invece, lascia il giornale Radio alla cui guida viene dirottato Andrea Vianello, per sedere al tg3 al posto di Mario Orfeo che andrà agli Approfondimenti giornalistici.  RAI News va a Paolo Petrecca, in quota FdI. ANTONIO preziosi rimane in RAI Parlamento. Allo sport viene promossa Alessandra De Stefano. Restano senza incarico l’ex direttore (altro…)

LA PEGGIORE ESPERIENZA GIUSTIZIALISTA, FORCAIOLA E ANTI EUROPEA DEL M5S

La sola ospitalità di Travaglio alla festa di Articolo 1 getta un ulteriore ombra sulla già confusa linea politica che questo movimento ha sposato nel tempo. Negli anni queste condotte per nulla “riformiste” hanno reso il ruolo dell’area politica che si riferisce alla sinistra assolutamente insignificante. Eppure si continua senza pudore. Partendo dall’appoggio a mani pulite con la razzia di tutte le forze politiche del ‘900 (tranne quella a trazione comunista), si pensava di pulire il campo politico e avere mani libere. Poi, per contrastare Berlusconi, si è pensato bene di aderire militarmente al giustizialismo, assoldando Di Pietro. Con la (altro…)

PATTO M5S-PD, IOSSA: «DE LUCA ALZI LA VOCE, ACCORDO FALLIMENTARE»

Ex Sottosegretario Felice Iossa Per l’ex sottosegretario l’intesa rappresenta «uno sfregio per tutti gli alleati. Dem in condizioni pietose» Ex sottosegretario all’industria, deputato per due legislature, ex consigliere regionale ed elemento di spicco del centrosinistra in Campania da decenni. Felice Iossa, dall’alto della sua esperienza politica e amministrativa, non ha preso bene la notizia dell’accordo sancito ieri tra Partito democratico e Movimento 5 Stelle. Accordo che prevede un unico nome per la successione di Luigi de Magistris alle prossime amministrative di Napoli. Non è contento e lo dimostra anche il tono dell’intervista che ha deciso di rilasciare a Stylo24. Onorevole, (altro…)