Pomigliano Comandante Luigi Maiello

SI PROPALA LO SPETTRO DELLA CAMORRA. E LO SPETTRO DELLA VERITA’?

di Felice Massimo de Falco   Per lungo tempo tempo l’amministrazione targata Del Mastro ha appaltato la narrazione civile e politica ad un suo funzionario surriscaldato da una visione inflazionata della città, sorretto da un pervicace scriba del malaffare, senza controprove giuridicamente accertate. Dall’empatia eccentrica dei due è stato partorito un disegno di una città annerita “da camorra e malaffare”, dove chi aveva ed ha responsabilità politiche era portavoce di “loschi figuri”. Non si mette in dubbio che tali figuri ci provino, ma non c’è prova che questi abbiano agito contra legem. Il funzionario fa probabilmente riferimento alla precedente amministrazione, (altro…)
Pomigliano Comandante Luigi Maiello

FELICE IOSSA: GRAVISSIMO CHE MAIELLO PARLI AL POSTO DELL’AMMINISTRAZIONE

di Felice Iossa Ex Sottosegretario Felice Iossa   L’on. Felice Iossa ritorna sui gravi e recenti fatti di cronaca. Tre auto dei vigili incendiate, gli indizi sono al vaglio degli inquirenti. Dice Iossa: “La cosa che più mi inquieta in questa situazione che colpisce l’immagine di una città, è che il comandante dei vigili urbani, Luigi Maiello, parla a nome dell’amministrazione. Perché non parla l’amministrazione invece di lui?. Il comandante può nelle sedi competenti, riferire al sindaco, alla commissione consiliare sulla sicurezza, ma non può fare queste dichiarazioni: è una cosa gravissima. Perché l’amministrazione non chiede di riferire a lei (altro…)

VINCENZO ROMANO: “SE MAIELLO DICE CHE È LA MANO DELLA CAMORRA, VADA IN PROCURA”

di Felice Massimo de Falco   Abbiamo intervistato sugli spiacevoli episodi di questi giorni l’ex consigliere comunale, ora segretario cittadino di Azione, l’avvocato penalista Vincenzo Romano 1- L’incendio di 3 auto dei vigili è un fatto gravissimo che sta alimentando più versioni. Qual è la sua? 1) Il risveglio del 1 gennaio ha creato uno stato di incredulità e sgomento , poi è subentrata la razionalità e l’atto vandalico è di inaudita gravità che va condannato. È necessario, quindi, da un lato che gli organi inquirenti facciano tempestivamente le indagini per accertare i fatti e i possibili autori e dall’altro (altro…)

UN NUOVO WELFARE AL CENTRO DELL’ AGENDA POLITICA

di Giovanni Esposito   Lo spettacolo al quale stiamo assistendo da molti anni a questa parte dimostra tutta l’inefficienza e l’incapacità della classe politica italiana. Decisioni a metà per non scontentare nessuno ma che finiscono per scontentare tutti. Si sono sollevate sommosse per le chiusure, ma si spreca danaro per comprare banchi a rotelle mai utilizzati. Il governo, unitamente al parlamento, sono “concentrati” sulla elezione del presidente della repubblica, perdendo di vista riforme oramai improcrastinabili. I sussidi (leggi reddito di cittadinanza) andrebbero elargiti per un tempo determinato al fine di garantire un sostegno economico in vista del reinserimento nel mondo (altro…)

LO SPORT CONTRO LE DISEGUAGLIANZE SOCIALI

di Giovanni Cagliuso ( docente di scuola Secondaria Superiore)   E’ ampiamente riconosciuto come la pratica sportiva possa avere rilevante influenza nello sviluppo del giovane, nel promuovere la sua formazione fisica, psichica, sociale e morale Lo sport è un potente strumento sociale formativo , capace di favorire l’integrazione sociale in contesti geografici, culturali e politici diversi, nonché di trasmettere ideali e valori fondamentali come pace, fraternità, solidarietà, non-violenza, tolleranza e giustizia senza dimenticare lo sviluppo economico. Praticare sport è un esperienza di socializzazione che non deriva solo da fattori generici quali, ad esempio, il fatto che lo sport, come qualsiasi (altro…)

UN NUOVO WELFARE AL CENTRO DELL’ AGENDA POLITICA

di Giovanni Esposito   Lo spettacolo al quale stiamo assistendo da molti anni a questa parte dimostra tutta l’inefficienza e l’incapacità della classe politica italiana. Decisioni a metà per non scontentare nessuno ma che finiscono per scontentare tutti. Si sono sollevate sommosse per le chiusure, ma si spreca danaro per comprare banchi a rotelle mai utilizzati. Il governo, unitamente al parlamento, sono “concentrati” sulla elezione del presidente della repubblica, perdendo di vista riforme oramai improcrastinabili. I sussidi (leggi reddito di cittadinanza) andrebbero elargiti per un tempo determinato al fine di garantire un sostegno economico in vista del reinserimento nel mondo (altro…)

POMIGLIANO : L’INSIPIENZA AL POTERE E LO SPETTRO DI UN DELLA RATTA BIS

di  Felice Massimo De Falco   Parlano di sacco della città senza tenere conto che l’assessore ai Lavori Pubblici siede tra i banchi della propria maggioranza. Ora voglio capire la foga robesperiana di qualcuno, ma prima almeno fatevi due conti. Ma non c’è da soffermarsi su questo: la vera questione è che questi signori al comando hanno un’idea di giustizia assiomatica , orwelliana, da fattoria degli animali. E c’è da dire che questo approccio è stato per decenni del Pci/Pds/Pd, e solo con Renzi ha imparato il principio del garantismo. Ma a Pomigliano non c’è bisogno di scomodare nessun Moloch. (altro…)

INTERVISTA A MARCELLO LALA (ITALIA VIVA NAPOLI): “APERTI A TUTTI I RIFORMISTI”

di  Felice Massimo De Falco Intervista a Marcello Lala (Italia Viva Napoli): “Aperti a tutti i riformisti” Marcello Lala, ex giovanissimo consigliere comunale di Napoli del Psi. 49 anni, avvocato,giornalista pubblicista, da quest’anno portavoce regionale di Italia Viva DOMANDE 1 Vi danno al 2% per cento ma siete sempre primi protagonisti degli speciali eventi del Paese. Sono fessi gli altri o siete bravi voi ? 2 Italia Viva non ha ancora una collocazione stabile “tradizionale”. Sta con chi vince. Prima o poi la troverà? 3 Italia Viva Napoli ha riportato un buon risultato alle scorse amministrative. Cosa avete chiesto a (altro…)

SCIOPERO PRO E CONTRO : CONFRONTIAMOCI SERENAMENTE. Copia

di Giovanni Esposito     Nell’ottica di un movimento politico che si accinge ad affacciarsi sulla scena politica nazionale proponendosi come una forza di socialismo liberale , ritengo che dovremmo entrare nell’ordine di idee che le manifestazioni, le dichiarazioni, gli scambi di opinioni si fanno “ per“ proporre ciò in cui si crede, la qual cosa non significa essere “contro” chi la pensa diversamente. Anzi da questo confronto civile e democratico dovrebbe nascere la sintesi perfetta per un modello di società più equo. L’impresa è sicuramente ardua considerate le problematiche e il momento storico che stiamo attraversando. Ci siamo sorbiti (altro…)

SCIOPERO PRO E CONTRO : CONFRONTIAMOCI SERENAMENTE.

di Giovanni Esposito     Nell’ottica di un movimento politico che si accinge ad affacciarsi sulla scena politica nazionale proponendosi come una forza di socialismo liberale , ritengo che dovremmo entrare nell’ordine di idee che le manifestazioni, le dichiarazioni, gli scambi di opinioni si fanno “ per“ proporre ciò in cui si crede, la qual cosa non significa essere “contro” chi la pensa diversamente. Anzi da questo confronto civile e democratico dovrebbe nascere la sintesi perfetta per un modello di società più equo. L’impresa è sicuramente ardua considerate le problematiche e il momento storico che stiamo attraversando. Ci siamo sorbiti (altro…)

TOMMASO SODANO: LA POLITICA E’ LONTANA DAI CITTADINI

di  Felice Massimo De Falco     Tommaso Sodano, da cittadino e osservatore politico, che giudizio ha dell’attuale amministrazione? E’ passato poco più di un anno dall’insediamento della nuova Giunta e conoscendo le difficoltà del governo nelle amministrazioni pubbliche, ho sempre mantenuto un atteggiamento di rispetto e di attesa. In questo anno   abbiamo dato vita all’Associazione Città Aperta che ha provato a dare un contributo in termini di  idee, di proposte, di richieste e devo dire purtroppo che non abbiamo trovato la giusta attenzione su problematiche che riguardano esclusivamente gli interessi della Città. Ho la sensazione che ci sia una (altro…)

UN’INTERVISTA,NON UN AGGUATO. 10 DOMANDE AL VICESINDACO DI POMIGILANO D’ARCO!

di  Felice Massimo De Falco       Le dieci domande inevase ad Eduardo Riccio Ho chiesto con sufficiente insistenza al segretario del Pd e vicesindaco di Pomigliano di porgli alcune domande per il Il Il Pezzo Impertinente. Gli ho scritto su whatsapp fornendogli prima le domande, l’ho chiamato al cellulare, glielo ho fatto dire da suoi colleghi di maggioranza, ho cercato altre vie di intercessione, ma nulla. Sembra che l’avv. Riccio si sia dileguato nel silenzio. Non un Sì, un No, un Ni. Capisco il momento e il suo low profile ma non mi pare di aver formulato domande (altro…)