ULTIMA CHIAMATA PER IL PD

Per il PD è l’ultima occasione per un restyling che oramai è diventato assolutamente improcrastinabile. Nacque dalla fusione tra post comunisti, post democristiani e una più modesta presenza in termini numerici ma di assoluto valore in termini di idee di socialisti fuoriusciti dal psi. Subito in Italia e in particolare in Campania ci fu uno scontro cruento, nessuno parlava di programmi e di azioni politiche da porre in essere. Il tutto si trasformò in una mera conta numerica con delegati espressione di quei numeri. Già allora sollevammo la questione che quella nuova formazione politica poteva e doveva rappresentare una svolta (altro…)

I “RESPONSABILI” PER NOSTRA FORTUNA CI SONO ANCORA

di Giovanni Esposito Dopo la tanto reclamizzata fine della prima repubblica, abbiamo assistito attraverso varie fasi storiche ad un inesorabile lento declino della politica italiana e dell’Italia in generale. In momenti storici diversi si sono alternati leader improvvisati che esaurita la popolarità del momento e senza avere un supporto di idee e ideologie hanno avuto il loro lento, inesorabile e sterile declino. Abbiamo assistito alla passerella di vari personaggi, fino ad arrivare alle fasulle promesse dei 5s che oggi vivono un momento che definire travagliato è minimalista. Ieri sera una parte del movimento era in piazza a contestare l’elezione di (altro…)
MATTARELLA BIS

LA CADUTA DI PRESTIGIO DELLA POLITICA E DEL PARLAMENTO

di  Salvatore Sannino La caduta di prestigio della politica e, con essa, del Parlamento, è iniziata in modo inesorabile molti anni fa. In questa elezione ha raggiunto il tetto della curva. Mai Parlamento e politica sono stati più bistrattati. Lo si è visto ogni giorno nei commenti ironici dei giornalisti che seguivano i lavori dei partiti politici. C’è stato un atteggiamento vicino al ridicolo da parte di alcuni leader che hanno fatto sorridere ogni commentatore. Ma se Sparta piange Atene non ride, perché il centro sinistra ha avuto la riprova, semmai ce ne fosse stato bisogno, della assoluta inconsistenza del (altro…)