POMIGLIANO FRA CRISI DELLA POLITICA E DELEGA DI FUNZIONE AMMINISTRATIVA

di Giuseppe Gragnaniello Non è un bene quando la magistratura e la polizia giudiziaria si trovano a dover esercitare una funzione di supplenza, rispetto ed evidenti deficit di azione politica ed amministrativa. Nel 1992, l’anno caldo dell’operazione “mani pulite”, l’inseguito ed attuato sovvertimento delle allora maggioranze politico-partitiche, portò alla creazione di un vuoto di potere (causato dalla polverizzazione del vecchio establishment) che fu furbescamente occupato (fatto ben lontano dagli auspici delle Procure di mezza Italia) dalla proposta politica berlusconiana, latrice di una riprogrammazione antropologico politica del medio cittadino italiano, non scevra da pericolosi effetti indesiderati. Anche Pomigliano subì l’onda (e (altro…)

FELICE IOSSA SULL’INCENDIO DELLE AUTO DEI VIGILI

di Felice Iossa Felice Iossa, Presidente Associazione Amici dell’Avanti. “Quando succedono questi fatti incresciosi che colpiscono il cuore di una città, si esprime solidarietà senza se e senza ma. Tocca alla magistratura indagare e capire chi è stato, se la camorra, se un gruppo di balordi. Non tocca a noi, ma nessuno deve speculare su un episodio del genere. A Pomigliano nessuno è a favore della camorra. È interesse della città capire e sapere, dopodiché creare gli anticorpi necessari, dovesse essere la camorra”. (altro…)

POMIGLIANO: IL PD NON NASCONDA LA POLVERE SOTTO IL TAPPETO

di  peppe iengo   Non mi #auspico il male del PD ma le verita’ bisogna dirle non nasconderle sotto il tappeto. Il Pd #pomiglianese e’ come quello romano è in mano haime’ a poche persone, molti amici e compagni non lo sanno , chi sa #tace, non si espone, in attesa che il #bubbone scoppi e vi posso garantire che prima o poi scoppiera’, perche’ troppa è la polvere da mettere sotto il tappeto ogni santo giorno. Vi racconto una breve storia, nel PD Romano la cosidetta ditta è la padrone del vapore, saldamente in mano al manzoniano “bravo” Goffredo (altro…)

POMIGLIANO : L’INSIPIENZA AL POTERE E LO SPETTRO DI UN DELLA RATTA BIS

di  Felice Massimo De Falco   Parlano di sacco della città senza tenere conto che l’assessore ai Lavori Pubblici siede tra i banchi della propria maggioranza. Ora voglio capire la foga robesperiana di qualcuno, ma prima almeno fatevi due conti. Ma non c’è da soffermarsi su questo: la vera questione è che questi signori al comando hanno un’idea di giustizia assiomatica , orwelliana, da fattoria degli animali. E c’è da dire che questo approccio è stato per decenni del Pci/Pds/Pd, e solo con Renzi ha imparato il principio del garantismo. Ma a Pomigliano non c’è bisogno di scomodare nessun Moloch. (altro…)

FELICE IOSSA: “È TEMPO DI UNITÀ DI TUTTE LE OPPOSIZIONI”

di  Felice Massimo De Falco   L’ex On. Felice Iossa torna a parlare delle vicende politiche di Pomigliano con una proposta programmatica D. On., Pomigliano vive una crisi sistemica della politica. Non ci sono luoghi di discussione R. Bisogna lanciare una proposta: mettere insieme partiti e movimenti laici e cattolici, liberali assieme alle forze politiche di opposizione in consiglio comunale, attorno ad un’idea sulla città di Pomigliano. D. Un rassemblement nuovo per rilanciare la politica R. Quale città vogliamo? Bisogna iniziare una serie di confronti, di seminari di approfondimento, per rendere la città partecipe e protagonista rispetto a tutte le (altro…)

E’ L’ORA DELLA SVOLTA PER IL GOVERNO DELLA CITTA’

    di  giovanni esposito   Dopo la fine della campagna elettorale con l’ elezione dei sindaci nelle principali città italiane e l’ insediamento delle giunte e dei consigli comunali, si passa alla fase di governo di ogni singola città. La parentesi amministrativa cede il posto ad un confronto politico a livello nazionale: sono iniziate le grandi “manovre” per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica. Noi del movimento “Amici dell’Avanti” ci stiamo preparando per la prossima assemblea nazionale e da tempo sollecitiamo con forza di dar vita ad un partito che possa rappresentare le esperienze di riformismo socialdemocratico, liberale e (altro…)

POMIGLIANO: IL PAESE DI DI MAIO

    di Peppe Iengo     La politica è da sempre confronto di idee, per arrivare alla penetrazione ed alla risoluzione dei problemi di una comunita’. È anche coerenza, a difesa delle stesse, dei prorpi principi e convincimenti – ma e’ anche e soprattutto il #coraggio nel mantenere la barra dritta per una libera scelta a difesa della propia dignita’. Allora faccio molta fatica a capire chi per decenni ha coltivato l’odio , i pregiudizi, fakenews con le quali si manganellava la democrazia, demolivano partiti minandone la credibilita’ compromettendone la loro funzione sociale. È difficile credere che di colpo (altro…)

POMIGLIANO E PISTA CICLABILE : SIGNORA ANZIANA CADE IN UNA BUCA; SOCCORSA DAGLI AUTOMOBILISTI

    di  felice romano     “Scusate giuvino’ non dovevo passare di qua, grazie mille“. “Signora ma cosa dite , tranquilla … era questa buca che non dovreva esserci “. Pomigliano d’arco, anno 2021, giorno 13 del mese di novembre, ore 11 di mattina ; pista ciclabile via nazionale delle pugile, si sfiora il dramma ! La scena che un Automobilista si è trovato davanti è paradossale . Dall’ auto vede una vecchietta rivolta con la sua sedie a rotelle infossata con una ruota in una buca della pista ciclabile e con le mani per terra per cercare di non (altro…)

DI MAIO A POMIGLIANO PRESENTA IL SUO LIBRO: MA LO SHOW CHE VIENE RACCONTATO HA ALTRE VERITA’

    di FELICE ROMANO     L’ imperatore di Pomigliano scende nella sua città per la presentazione del suo libro e sceglie come palcoscenico non una libreria, ma un teatro. Del resto cio’ che e’ andato in scena ieri sera al Teatro Gloria di  Pomigliano d’arco e’ stato un vero e prorpio show,  preparato fin nei piccoli particolari. Dalla scelta della location, ai commensali al tavolo della commedia, agli spettatori che sono stati selezionati da una lista appositamente approvata dove non si e’ avuto neanche il garbo istituzionale di invitare tutti i membri del consiglio comunale della città con (altro…)

MAXI OPERAZIONE DEI CARABINIERI SGOMINATE ORGANIZZAZIONI CRIMINALI OPERANTI TRA ACERRA E POMIGLIANO

I carabinieri del Comando provinciale di Napoli hanno eseguito all’alba di stamane in diverse città della Campania, da Napoli a Benevento, da Pomigliano ad Acerra a Castelvolturno ed a Liscate in provincia di Milano un’ ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia partenopea, nei confronti di 17 persone gravemente indiziate, a vario titolo, di favoreggiamento personale aggravato dal metodo e dalle finalità mafiose,  associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di armi comuni e da guerra. Si tratta del completamento di (altro…)

MORTI SUL LAVORO IN AUMENTO RISPETTO AL 2020. DALL’ASSEMBLEA DEI LAVORATORI LEONARDO DI POMIGLIANO IL SEGRETARIO GENERALE DELLA UIL BOMBARDIERI CHIEDE AL GOVERNO DI INTERVENIRE SUBITO PERCHE’ QUESTA E’ UN’EMERGENZA NAZIONALE

Non sono trascorsi nemmeno sei mesi e questo 2021 già ci consegna un numero impietoso di morti bianche, con una media superiore ai due casi al giorno, e come se non bastasse a rendere ancora più corposo un bilancio già di per se inaccettabile per un paese civile, le 600 vittime di covid sui posti di lavoro dall’inizio della pandemia fino al 30 aprile scorso. Riguardo al solo dato relativo alle morti per incidenti sul lavoro, si è già superato il trend dello scorso anno, quando in totale si registrarono 1270 decessi. Nei soli primi cinque mesi del 2021 sono (altro…)

MAXIPROCESSO ANTICAMORRA. IL COMUNE DI POMIGLIANO NON SI COSTITUISCE

Silenzio assordante da parte del Comune di Pomigliano d’Arco che non solo non si è costituito parte civile nel maxiprocesso per Camorra iniziato il 17 maggio davanti al Tribunale di Napoli nei confronti di 24 persone che, stando alla pubblica accusa, sembrerebbero essersi organizzate in una vera e propria associazione a delinquere di stampo camorristico dedita allo spaccio di droga ed alle estorsioni, ma che, da giorni, nonostante le sollecitazioni e le richieste della città (social e manifesti apparsi sui muri), non ha ancora chiarito i motivi di questa mancata costituzione. Intanto, il quadro si fa sempre più chiaro ed (altro…)