LA CRISI DELLA PASSIONE CIVILE E LA MISTICA DEL CENTRO

    di  Felice Massimo De Falco “Finale di partito” è il titolo eloquente di un saggio del sociologo Marco Revelli, uscito qualche anno addietro, che forse più sintetizza la crisi dei tradizionali partiti a favore di un qualunquismo sparso che non ha colori, segue l’humus del momento e si distanzia dalle classiche collocazioni. Quando uscì il libro, eravamo nel boom del grillismo che riusciva a rastrellare questi “voti apolidi” e trasformarli in consenso elettorale. Poi, una volta al governo, si sono rivelati perniciosi rappresentanti istituzionali e il governo del reale li ha fatti fare retroguardia su tutti i temi (altro…)

E’ L’ORA DELLA SVOLTA PER IL GOVERNO DELLA CITTA’

    di  giovanni esposito   Dopo la fine della campagna elettorale con l’ elezione dei sindaci nelle principali città italiane e l’ insediamento delle giunte e dei consigli comunali, si passa alla fase di governo di ogni singola città. La parentesi amministrativa cede il posto ad un confronto politico a livello nazionale: sono iniziate le grandi “manovre” per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica. Noi del movimento “Amici dell’Avanti” ci stiamo preparando per la prossima assemblea nazionale e da tempo sollecitiamo con forza di dar vita ad un partito che possa rappresentare le esperienze di riformismo socialdemocratico, liberale e (altro…)

POMIGLIANO: IL PAESE DI DI MAIO

    di Peppe Iengo     La politica è da sempre confronto di idee, per arrivare alla penetrazione ed alla risoluzione dei problemi di una comunita’. È anche coerenza, a difesa delle stesse, dei prorpi principi e convincimenti – ma e’ anche e soprattutto il #coraggio nel mantenere la barra dritta per una libera scelta a difesa della propia dignita’. Allora faccio molta fatica a capire chi per decenni ha coltivato l’odio , i pregiudizi, fakenews con le quali si manganellava la democrazia, demolivano partiti minandone la credibilita’ compromettendone la loro funzione sociale. È difficile credere che di colpo (altro…)

PD: RITORNO AL PASSATO

    di Peppe Iengo   L’ex premier Conte dice no  al confronto con Renzi ma gli formula 13 domande. Prendo atto che fare interviste senza contradditorio e’ facile. Con una portaerei mediatica alle spalle  che cura i suoi interessi basta e avanza per supportare l’opera di denenigrazione in atto. No caro Conte , cosi ci riesce il giornalaio, la massaia e persino lei come avvocato del popolo. Come nel libro di Orwell “la fattoria degli animali” , registro , leggendo tra le righe di addetti “clarinetti” alla carta stampata del Pd , come era immaginabile la quasi totalita” dei (altro…)

CONTO CORRENTE, MOVIMENTI E DATI PERSONALI IN PRIMA PAGINA: ECCO COSA E’ ACCADUTO

di Giovanna Sannino Un evento che in altri momenti avrebbe fatto gridare allo scandalo: un quotidiano di parte e di una fazione politica, ha sbattuto in prima pagina il conto corrente,  con  relative movimentazioni, di un cittadini italiano. Se a questo si aggiunge chi sia quel cittadino il quadro è ancora più raccapricciante. Come siamo arrivati a scendere così in basso? Come è possibile che sia consentita una guerra senza esclusione di colpi in una battaglia tutta politica, ma che di politico non ha nulla. Il sistema delle garanzie violate, che ci ha reso fanalino di cosa in Europa, tanto (altro…)

ITALIA VIVA LA MATEMATICA

    di Giuseppe Iengo     Dopo il voto alla Camera sul DDL ZAN dove i numeri erano di gran lunga superiori a quelli del Senato, per mesi, quelli di IV sostenevano che fosse necessario un confronto con tutti i moderati presenti in senato per sottrarli alla mortale tela tessuta dai popu-sovranisti di destra e di sinistra con (la tagliola), al fine di non far affossare la legge Zan. Non sono un tesserato di Italia Viva ma ho l’onestà intellettuale di riconoscere, seguendo i fatti , chi ha lavorato in modo cristallino ed in tal senso. L’artata narrazione di (altro…)

LA POLITICA PERENNE DEL RICORSO ALLA PROROGA. DELLA SERIE CAMBIANO I GOVERNI MA NON LE PRASSI

Abbiamo invocato l’arrivo di Draghi, per uscire dalla “Politica del giorno per giorno”, fatta, di DPCM, di Decreti, Delibere, Bonus, indennizzi, Ristori, ma sono ormai passati più due mesi e si continua a sgranare il rosario dei provvedimenti quotidiani; Sembra quasi di risentire la frase di Badoglio, dopo la firma dell’armistizio: “La Guerra continua”, convertita per Draghi nello slogan: La Proroga continua….” Questi, i nuovi Decreti appena varati dal nuovo Governo, DL 22 marzo 2021 n 41 ( cd. Decreto Sostegni ) DECRETO-LEGGE 5 marzo 2021, n. 25 Decreto-legge 13 marzo 2021, n. 30 DECRETO-LEGGE 22 marzo 2021, n. 41 (altro…)